Sul territorio è presente da qualche anno l’associazione spazio ‘500 che per l’estate ha sede a Palazzo Malfatti a Vigolo. Qualche settimana fa abbiamo avuto il piacere di conoscere Sofia ed Eleonora, che hanno presentato al piano giovani di zona il progetto Amàlgama!

Eleonora e Sofia, insieme ad un architetto, hanno progettato e successivamente costruito insieme alla comunità un forno a legna. Il giorno 26 giugno si è tenuta la festa conclusiva di questo progetto. Durante la festa si è potuto godere di ottima musica, fornita dal gruppo Pillole Blu, mentre si mangiava e beveva in compagnia. Ovviamente il forno è stato utilizzato per preparare una serie di prelibatezze come pizze e focacce preparate per gli invitati.

È stata una serata magica, in un posto spettacolare come il Palazzo Malfatti, e il progetto Amàlgama sembra essere andato a gonfie vele.

Questa attività è iniziata il 17 giugno dove hanno iniziato a costruire un forno. Eleonora ci ha spiegato che l’attività non era solo quella di costruire un forno. Lo scopo principale era quello di creare un gruppo di lavoro unito.

É stato un po’ difficile partire, ma rivisitando un po’ il concept il forno in questi due weekend è stato completato e le attività sono state un successone.

Abbiamo avuto l’occasione di conoscerle meglio e fargli delle domande: 

Com’è composta la vostra associazione?

Noi siamo un gruppo di artiste che arrivano dalla danza, dal teatro, dalle arti performative in generale, internazionale: abbiamo provenienze dall’Italia, dal Brasile, dal Lussenburgo e altro ancora. Per abbreviazione siamo al femminile, ma in realtà siamo non binary e non ci piace identificarci. Siamo abbastanza composite dal livello di identità di genere.

Principalmente il nostro organico è composto da 4 persone che si occupa della parte organizzativa. Po ci sono varie collaborazioni che rientrano sempre nelle caratteristiche che ti ho parlato. Siamo tutti under 35.

Qual’è il programma della stagione per l’anno 2022?

Il programma lo potete trovare sui nostri social.

A luglio verrà a trovarci Lucia Palladino, la quale teneva i laboratori di teatro Val Doca relativi alla parte di movimento. Sarà con noi dal 20 al 24 luglio con un laboratorio di condivisione di pratiche performative, camminate a stretto rapporto con il territorio, scrittura in base a quanto viene raccolto durante queste camminate e creazione di mondi e giochi. 

Il 23 e il 24 luglio ci sono altri due spettacoli in fase di elaborazione: “Io non sono nessuno” di Emilia Verginelli, spettacolo a tema sociale per un pubblico adolescente e Emilio di Alexa Sarandopulo e Ondina Quadri, autori che sono stati sulla scena di Sant’Arcangelo, Short Theater e ad altri festival internazionali.

Residenza Artistica “Campo morfico” che si basa su una open call per 12 artisti da vari media, dai costumisti ai video maker, dal 30 luglio al 7 agosto si trovano assieme a creare. 

Come è successo l’anno scorso può succedere che dopo esperienze come queste il prodotto finale che viene creato venga utilizzato in altri festival, continua a vivere. 

Festival di musica sperimentale, acustica e sperimentale, Shinichi IovaKoga. é un format di campeggio dove ci sono condivisioni di pratiche principalmente relative al benessere, la mattina, mentre la sera ci sarà musica dal vivo e performance. 

Gli artisti sono internazionali e affermati! Li potete trovare sui nostri social!

 Durante l’estate spazio 500 organizzerà altre attività, quindi vi consigliamo di seguirle su instagram e tenere d’occhio i loro eventi, così da rendere questa estate ancora più interessante.